Aeronautica Militare, cambio al vertice della Sicurezza Volo

Pubblicato il 17/01/2018


Venerdi 12 gennaio, nella suggestiva Sala Madonna di Loreto di Palazzo Aeronautica, a Roma,si è svolta la cerimonia del passaggio di consegne al vertice dell'Ispettorato per la Sicurezza del Volo (I.S.V.) e dell'Istituto Superiore per la Sicurezza del Volo (I.S.S.V.), tra il Generale di Brigata Aerea Eugenio Lupinacci, Ispettore uscente, e il Generale di Brigata Aerea Antonio Maurizio Agrusti, subentrante. La cerimonia è stata presenziata dal Capo di Stato Maggiore dell'Aeronautica Militare, Generale di Squadra Aerea Enzo Vecciarelli. Il Generale Lupinacci nel suo intervento di commiato, dopo aver evidenziato i principi cardine nell'ambito della cultura della sicurezza del volo, ha tenuto a ringraziare il suo personale senza il quale non si sarebbero potuti raggiungere gli eccellenti risultati sia nel mondo militare che fuori dai confini Nazionali. Ha tenuto a ringraziare, inoltre, il Presidente dell'Agenzia Nazionale Sicurezza Volo e il Direttore Generale dell'Aero Club d'Italia, per la proficua collaborazione ed i risultati raggiunti nel campo dell'aviazione civile. Il Generale Agrusti, dopo aver ringraziato il Capo di Stato Maggiore per il prestigioso incarico affidatogli, ha invitato il personale della Sicurezza Volo a proseguire sulla strada già intrapresa con lo stesso entusiasmo già dimostrato per le nuove sfide che attendono"…. La Sicurezza del Volo, di cui mi accingo a prendere la guida, ha in questo contesto una grande responsabilità ma anche un grande merito, per aver saputo essere interprete di una trasformazione di tutto il comparto Difesa che vede forze diverse per consistenza e tipologia lavorare insieme ad altre amministrazioni statali allo scopo di fornire un importante contributo alla sicurezza del Paese.