Aperti i XXII Campionati del Mondo di Deltaplano 2019

Pubblicato il 14/07/2019

A Tolmezzo la cerimonia di apertura dei XXII Campionati del Mondo di Deltaplano, anticipata dall’inconfondibile suono dei tamburi e dagli sbandieratori “Lupi Feritas” di Valvasone, che hanno di fatto aperto la festa. Successivamente, Via Cavour, via del Duomo e via Renato Del Din si sono colorate con i motivi della bandiera italiana, creando un fantastico effetto visivo: i drappi del Tricolore sono stati portati da bambini con al seguito gli atleti provenienti dalle 29 nazioni presenti equamente divisi e, una volta giunti in Piazza, gli stessi hanno formato il Tricolore che poi è stato esposto sul palazzo che domina il centro di Tolmezzo. Sul palco si sono poi alternate la autorità con i saluti di rito: particolarmente sentito l’intervento di Andy Cowley, presidente della giuria FAI, che ha ricordato come questo sport sia nato proprio in Friuli Venezia Giulia circa cinquant’anni fa grazie ai “pionieri del volo”, a cui sarà dedicata una bellissima serata sempre in Piazza XX Settembre a Tolmezzo. Al termine degli interventi, il presidente di giuria della FAI insieme a Barbara Sonzogni (presidente AeC LegaPiloti), Bernardo Gasparini e Giovanni Rupil (membri di Flyve) hanno dichiarato ufficialmente aperti i XXII Campionati del Mondo di Deltaplano sulle note dell’Inno dei Mondiali, eseguito dalla “Brass Ensamble San Marco” di Pordenone, diretta da Diego Cal. Un momento di grande emozione, il sogno definitivamente avverato per chi ci ha creduto sin dal principio, riportando così il mondiale in Italia dopo le esperienze vissute in Umbria qualche anno fa:  l’ Aero Club d’ Italia, l’Aero Club Lega Piloti, Flyve, unitamente alla Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Da lunedì 15 a venerdì 26, sono in programma le giornate di gara che assegneranno i titoli iridati.