Il 41° Stormo antisom dell'Aeronautica Militare basato su Sigonella ospita il Seminario di Sicurezza Volo dell'AeCI

Pubblicato il 22/09/2018

Sabato 22 settembre 2018, il grande piazzale adibito al parcheggio dei velivoli antisom del 41° Stormo di Sigonella si è animato con la presenza di 60 velivoli tra VDS ed Aviazione Generale. Il glorioso 41° Stormo dell'Aeronautica Militare ha ospitato il Seminario dedicato alla Sicurezza del Volo, organizzato dall'AeCI per i piloti degli Aeroclub della Sicilia, nell’ambito delle attività previste dall’accordo di collaborazione tra l’Aero Club d’Italia e l’Aeronautica Militare. Scopo del Seminario è stato il confronto sulle procedure e sugli standard di sicurezza legati alle attività di volo. Oltre 220 gli intervenuti, 60 gli aerei atterrati per l’occasione, con piloti dell’Aviazione Generale, di Volo da Diporto Sportivo (VDS), militari e appassionati provenienti dalle Aviosuperfici e Campi di Volo del Territorio, nonché da studenti degli Istituti Aeronautici accompagnati dai loro professori. I lavori del seminario hanno avuto inizio con il saluto di benvenuto del Comandante del 41° Stormo, il Col. Pil. Francesco Frare, che ha introdotto i vari relatori. Hanno preso la parola il Gen. B.A. Maurizio Agrusti, Capo dell’Ispettorato Sicurezza Volo (ISV) dell’A.M. il Prof. Bruno Franchi, Presidente dell'Agenzia Nazionale Sicurezza Volo (ANSV), il Gen. D.A. Giuseppe D'Accolti, Direttore Generale dell'Aero Club d'Italia (AeCI), il Prof. Michele Buonsanti, Presidente della Commissione SV AeCI, oltre a Ufficiali in servizio presso lo stormo che hanno parlato della gestione del complesso spazio aereo siciliano e di come, in esso, si inseriscono i velivoli VDS. Il Direttore Generale dell' AeCI, durante una pausa del seminario, ha incontrato i Presidenti degli Aeroclub federati per parlare dei progetti dell' AeCI in itinere e confrontarsi direttamente su alcune problematiche del settore. La giornata è proseguita con una serie di interventi informativi che hanno sensibilizzato i fruitori dello spazio aereo sulla conoscenza della cultura della Sicurezza del Volo, utile per l’azione di prevenzione. Ha chiuso il Seminario il Gen. B.A. Amedeo Magnani, Ispettore dell’Aviazione per la Marina che, nel ringraziare gli organizzatori dell'evento e i convenuti, ha ribadito l’importanza del dialogo e della conoscenza reciproca, strumenti fondamentali per migliorare la sicurezza del volo e per salvare vite umane. Dopo il pranzo presso la mensa di Stormo, tutti i partecipanti hanno potuto visitare le infrastrutture dell’Aeroporto, compresa la linea di volo, ammirando gli aerei antisom italiani ed esteri presenti sulla base, come il velivolo P-72A, allestito in mostra statica al centro del piazzale. È seguita una dimostrazione antincendio a fuoco sul simulacro di un velivolo costruito per tale esigenza. Ordinatamente, intorno alle 18:00 tutti i velivoli hanno lasciato la base. Positivi i commenti dei piloti che, grazie anche al confronto diretto svoltosi in aula col Direttore Generale, hanno potuto approfondire le problematiche di settore e comprendere cosa l' AeCI, con la guida del Commissario straordinario, sta programmando per la ripresa di un settore che è alla base della cultura aeronautica in Italia, leader in Europa per numero di brevetti e velivoli.


Il Direttore Generale dell'AeCI  Gen. D.A. Giuseppe D'Accolti


Il Comandante Francesco Frare consegna il Crest del 41° stormo al Direttore Generale dell'AeCI Gen. D.A. Giuseppe D'Accolti


Da sinistra; il Prof. Bruno Franchi, Presidente dell'Agenzia Nazionale Sicurezza Volo, il Gen. B.A. Amedeo Magnani, Ispettore dell’Aviazione per la Marina e il Gen. D.A. Giuseppe D'Accolti, Direttore Generale dell'Aero Club d'Italia


I numerosi velivoli atterrati sull'aeroporto


Esercitazione Antincendio


Esercitazione Antincendio



 RAI - TGR Sicilia servizio di Orazio Aleppo

Passione e libertà, in sicurezza. il Vds, volo da diporto sportivo in Italia conta più di 75mila piloti, oltre 12mila cinquecento velivoli iscritti nei registri dell'AeCI, l'Aeroclub d'Italia. Una disciplina in cui la sicurezza è imprenscidibile. L'aereo resta difatti il mezzo di trasporto più sicuro a condizione che se ne rispettino le regole. Nel servizio le testimonianze di alcuni piloti e le interviste al colonnello Francesco Frare, Comandante dell'aeroporto di Sigonella e del 41° Stormo antisom, ed al Direttore Generale dell'Aero Club d'Italia, Gen. D.A.Giuseppe D'Accolti.


 RAI - TGR Sicilia servizio di Orazio Aleppo

In aviazione nulla può e deve essere lasciato al caso. Una catena di eventi negativi può portare all'incidente, come quello accaduto lo scorso undici settembre in cui ha perso la vita una pilota. Procedure e regole a garanzia della sicurezza del volo. E poco importa che sia militare, di linea o da diporto sportivo. Nel secondo servizio la testimonianza di un pilota, quindi il parere di un istruttore, Antonio Mongioì e le voci del Generale di Brigata Aerea Amedeo Magnani e quella del presidente dell'Ansv, l'Agenzia Nazionale Sicurezza Volo il prof. Bruno Franchi.