20-21 maggio 1927, la prima trasvolata atlantica in solitaria

Pubblicato il 21/05/2021

Il 20 e 21 maggio 1927 Charles Lindbergh compì la prima traversata aerea dell'Oceano Atlantico in solitario e senza scalo. Gli aviatori britannici John Alcock ed Arthur Whitten Brown avevano già effettuato nel 1919 la traversata senza scalo dell'Oceano Atlantico, percorrendo una tratta molto più breve tra l'estremità orientale della costa canadese e quella occidentale dell'Irlanda, ma non in solitario. Lindbergh partito alle 7.52 del 20 maggio dal Roosevelt Field, vicino a New York, giunse a destinazione alle 22.00 del 21 maggio, dopo 33 ore e 32 minuti esatti, al Champs de Le Bourget, nei pressi di Parigi, a bordo del suo monoplano leggero, designato Ryan NYP. Progettato da Donald Hall delle Ryan Airlines, sulla base dei Ryan M-1 e M-2, monomotori ad ala alta per il trasporto di passeggeri e posta, battezzato Spirit of St. Louis. Dovendo ridurre al minimo i pesi a bordo dell'aeromobile, rinunciò alla radio ricetrasmittente per portarsi un thermos di caffè.