Paracadutismo: Campionati Mondiali FAI, un argento e tre bronzi per l'Italia

Pubblicato il 07/08/2021

Si svolgeranno a Tanay in Russia dal 10 al 20 agosto i Campionati Mondiali di Paracadutismo. I Campionati, che si sarebbero dovuti svolgere l’anno scorso, sono stati posticipati a causa della pandemia causata dal Covid 19. Le competizioni, suddivise per le varie categorie, si svolgeranno in siti diversi. La rappresentativa italiana è composta da 23 atleti un team manager e un capo delegazione. Gli atleti azzurri in gara per le varie specialità: Canopy Piloting: Mario e Armando Fattoruso e  Francesco Italia; Speed:   Mascia Ferri, Stefano Celoria , Massimo Caramel, Carmine Della Corte;  Vertical Formation Skydiving: Andrea Cardinali, Mickael Melo, Stefano Falagiani, Marco Soro; Cristian Giorgi:  video; Precisione Atterraggio e Stile: Davide Girelli Team Manager, Vittorio Guarinelli, Paolo Filippini, Claudio Carbone, Pierfrancesco Vanni, Fabrizio Mangia; Free Flaying: Carlotta Sella  video, Dennis Castioni, Stefan Jacob; Wing Suit performance: Marco Pistolesi, Gerardo Capezzera, Alessandro Urzì. Capo delegazione: Sandro Gargini.

Concluso il  Mondiale

Ottimo risultato per la nazionale italiana di paracadutismo impegnata in Russia per i Mondiali di specialità:

Nello speed skydiving  terzo posto a squadre per l’Italia con Mascia Ferri (4° posto donne), Stefano Celoria (6°posto individuale), Massimo Caramel (10°), Carmine Della Corte (15°). Nel vertical formation skydiving  bis con il bronzo a squadre per Andrea Cardinali,Mickael Melo, Stefano Falagiani,Marco Soro e Cristian Giorgi. Nel canopy piloting bronzo individuale per Francesco Italia (accuracy) e argento individuale per Mario Fattoruso (speed).  Altro successo della delegazione il record del mondo junior di Massimo Caramel nella speed skydiving fissato nel secondo round con 482,23 km/h. Stefano Celoria, già tra i primi sei speed skydiver più veloci del mondo, entra invece nel "club dei 500" con il nuovo record italiano di 503.28 km/h. Nella wing suite Alessandro Urzi e Marco Pistolesi  sono arrivati rispettivamente 19esimo e 23esimo, mente nel free fly quinto posto a squadre.